• Lunedì-Venerdì 07-14 - 16:30-19 / Sabato 07-13:30

Buono… come il pane. Varietà e tipi della tradizione

Artigiani del pane da ormai oltre 50 anni dal panettiere di Ferrara puoi trovare tante varietà di pane

“Buono come il pane, pane al pane e vino al vino, non è pane per i tuoi denti, pan per focaccia”, e via dicendo… Gli adagi popolari sul pane sono davvero infiniti che non basterebbe un libro intero. Sarà per la sua natura “semplice” e il gusto unico capace di accompagnare qualsiasi piatto, sarà per le sue origini antichissime, fatto sta che questo alimento di soli 3 ingredienti (qualcuno in più se si contano le variazioni) è letteralmente il re indiscusso delle nostre tavole e quindi, gioco forza, anche della nostra cultura popolare.
Basti pensare che in Italia si stima esistano più di 25 tipi di pane. Come per i detti popolari, anche per questi ultimi il conto si perde. Dalla Sicilia alla Valle d’Aosta, ogni regione può vantare le proprie varianti, che sono frutto di tradizione e esaltazione di materie prime locali.

Le 5 varietà della tradizione italiana

Ma quali sono i più comuni?
Tra i 5 più diffusi e “famosi” troviamo la michetta, il pane carasau, la ciabatta, il toscano e, dulcis in fundo, la nostra coppia ferrarese.
Ognuno di essi racconta una storia, spesso legata alla memoria contadina e ai sudati frutti della terra. Ma andiamo per ordine:

  1. La Michetta, o rosetta - è tipica della Lombardia e particolarmente diffusa nella città di Milano. Si tratta di un pane dalla forma a stella e dall’impasto soffiato. Ottima se gustata da calda, per poter approfittare al meglio della sua consistenza croccante, si usa anche farcirla con salumi e formaggi, per pasti veloci.
  2. Più che un pane, si mostra come una serie di sfoglie croccanti e sottili. Il pane Carasau proviene dalla Sardegna e viene utilizzato sia come accompagnamento per i pasti, che come ingrediente principale di piatti sfiziosi quali millefoglie e lasagne. La sua ricetta è di antiche origini.
  3. Riconoscibile grazie alla forma allungata, la ciabatta è originaria del Veneto. Caratterizzata dalla mollica interna particolarmente alveolata, ha una crosticina croccante, dura e dorata. Il suo nome, come è facile dedurre, si riconduce al suo aspetto schiacciato.
  4. Vanta alle spalle una lunga tradizione: il pane toscano viene notoriamente preparato senza sale e risulta ideale servito insieme ai salumi ed ai formaggi oltre che con zuppe e corroboranti minestre. E’ il pane sciapo per eccellenza, ed ha un sentore leggermente acidulo.

 

A Ferrara il pane va “in coppia”

La coppia ferrarese è il pane tipico della città di Ferrara, in dialetto noto con il nome ciupeta. La cosa che più di tutte lo rende un cibo così prelibato è il fatto di essersi mantenuto tale e quale nel corso dei secoli.
Dalla tipica forma ritorta che simboleggia due sagome abbracciate (da qui il nome “coppia”), in onore del matrimonio di Lucrezia Borgia, personaggio storico profondamente radicato nell’immaginario storico della città, il segreto di questa varietà di pane sta nella cottura. Esclusivamente in forno che scalda dal basso, così da permettere alla coppia ferrarese di essere sfornata dorata all’esterno e con l’interno bianchissimo. Crosticina dura fuori e interno morbido e friabile.

Dove trovare il pane migliore in città

Memori della tradizione e artigiani del pane da ormai oltre 50 anni nel nostro forno puoi trovare la classica coppia ferrarese ma anche tante varietà di pane del nostro paese. Grazie alla scelta di ingredienti naturali e selezionati e all’ingrediente speciale, l’amore, il Panificio di Ferrara, ti delizierà il palato e i sensi.


Contattaci per informazioni

Per informazioni e disponibilità sui nostri prodotti. Ti risponderemo in breve tempo.

Concedo il consenso *
Newsletter

Chi Siamo

Il panificio "Il Panetterie" di Ferrara, lavorando in modo artigianale, produce un buon pane fragrante e profumato come la "Coppia Ferrarese", specialità di Ferrara; e ampliando la scelta dei prodotti sia di pane che di dolci.

Cashback World

Punto Vendita