• Lunedì-Venerdì 07-14 - 16:30-19 / Sabato 07-13:30

Coppia Ferrarese: pochi e semplici ingredienti per un gusto unico

Ricetta della coppia ferrarese

Tra le innumerevoli specialità che si possono assaggiare durante un soggiorno o una vacanza a Ferrara, impossibile non menzionare la coppia ferrarese, uno dei formati di pane più antichi e, in assoluto, più popolari della tradizione gastronomica locale. Nato addirittura in epoca rinascimentale, come omaggio – secondo alcune testimonianze storiche – ai lunghi boccoli di Lucrezia Borgia, sposa del Duca Alfonso II D’Este, questo pane ferrarese presenta, ancora oggi, il gusto e le caratteristiche originarie del tempo.

Ma come si prepara la coppia – o ciupeta ferrarese? Per scoprirlo, partiamo dai suoi ingredienti, attenendoci alla ricetta indicata come tradizionale: farina, acqua, sale, strutto, olio e lievito di birra. Dalla lavorazione di queste materie prime, si ottiene un impasto duro, che va lasciato in lievitazione per circa due ore e, successivamente, suddiviso in pallini: per ogni coppia di pallini più grandi, occorre crearne uno dalle dimensioni più piccole (circa un quarto).

A questo punto, è possibile cominciare con la lavorazione vera e propria delle coppie ferraresi, in modo tale da ottenere l’inconfondibile forma a “doppio cornetto”. Come procedere? Iniziando dalle parti più grosse, che andranno stese e trasformate in triangoli sottili. Subito dopo, occorre arrotolare su se stesso ciascun triangolo, creando un impasto simile a quello di un croissant , ma dal profilo “affusolato”.

L’ultimo passaggio, prima di infornare, consiste nell’accoppiare insieme i rotoli, utilizzando le palline più piccole, che avevamo lasciato da parte, per congiungere e tenere unite le due porzioni di impasto: dalla peculiare forma che si ottiene con questo metodo di lavorazione, deriva il nome coppia ferrarese.

Il risultato, terminata la cottura (che dura intorno ai 18-20 minuti e va effettuata in forno preriscaldato a 200°) e la fase di raffreddamento, è un pane dalla superficie croccante e friabile, specialmente lungo le estremità, mentre la “zona centrale” – quella che unisce i due rotoli di impasto, per intenderci – ha una consistenza soffice e ricca di mollica al suo interno, dunque è perfetta per una golosa “scarpetta”.

Volendo descrivere, invece, il gusto della coppia ferrarese, possiamo dire che oscilla tra leggerezza e note rustiche, provenienti dall’uso – ancora oggi molto diffuso in città – della cosiddetta “pasta madre”, a sua volta ottenuta dalla miscelazione tra farine di grani antichi. Proprio per questo, il pane ferrarese si presta benissimo sia come antipasto, per accompagnare fette di salumi o assaggi di formaggi tipici, sia come spuntino a sé, sia soprattutto per la preparazione di crostini per vellutate e zuppe di ogni tipo.

Realizzare in casa la ricetta della coppia ferrarese può diventare una sfida stimolante per noi stessi o, più semplicemente, un modo divertente per passare un pomeriggio piovoso con i figli o con il proprio partner. Tuttavia, quando il tempo libero scarseggia, ma non per questo si vuole rinunciare al piacere di un vero pane ferrarese fatto a regola d’arte, basta fare un salto presso Il Panettiere di Ferrara.

Qui troverai formati locali – tra cui, appunto, la coppia ferrarese – e tipologie provenienti dal resto d’Italia, ma anche tanti altri prodotti da forno dolci e salati che ti conquisteranno al primo morso!


Contattaci per informazioni

Per informazioni e disponibilità sui nostri prodotti. Ti risponderemo in breve tempo.

Concedo il consenso *
Newsletter

Chi Siamo

Il panificio "Il Panetterie" di Ferrara, lavorando in modo artigianale, produce un buon pane fragrante e profumato come la "Coppia Ferrarese", specialità di Ferrara; e ampliando la scelta dei prodotti sia di pane che di dolci.

Cashback World

Punto Vendita