• Lunedì-Venerdì 07-14 - 16:30-19 / Sabato 07-13:30

Pampepato ferrarese: scopriamo meglio questo dolce estense

La tradizione del pampepato ferrarese

Se ami i dolci al cioccolato e i sapori speziati, allora non saprai resistere dinanzi ad un assaggio di pampepato ferrarese, una delle ricette più caratteristiche della ricca tradizione culinaria estense.

Attenzione, però: non farti trarre in inganno dal suo nome, perché pampepato e pepe sono due cose distinte e separate. Anzi, le spezie utilizzate per la preparazione di questo dolce sono ben altre, come la cannella in polvere e i chiodi di garofano, che si aggiungono ad un impasto fatto con farina, zucchero, cacao amaro e cacao zuccherato in polvere, mandorle e frutta candita.

Dunque, ecco un dolce ricco di sfumature, che originariamente veniva preparato durante le feste natalizie e servito a fine pasto, insieme ad un bicchierino di liquore. E tutto ciò non soltanto nella provincia di Ferrara, ma anche nei dintorni e un po’ ovunque nell’Italia Centro-Settentrionale.

Difatti, nonostante la preparazione e gli ingredienti siano più o meno gli stessi, esistono diverse “versioni” di pampepato (o pampapato): quella ferrarese, ad esempio, prevede un uso minore della frutta secca, limitandosi a menzionare soltanto le mandorle. Altrove, invece, la consuetudine voleva che si aggiungessero anche nocciole tritate o, nelle zone dell’Umbria, delle noci a pezzetti.

Ad ogni modo, ciò che accomuna le diverse tipologie regionali di pampepato è, certamente, la forma: simile a quella di una cupola o, in tempi più recenti, allungata quasi come uno “zuccotto”.

Rimane, invece, una prerogativa del pampepato ferrarese la caratteristica copertura a base di cioccolato fondente che, una volta induritasi, fungeva da protezione per il morbido ripieno. Che, a seconda delle preferenze, poteva essere arricchito anche con del miele o con un po’ di liquore, per bilanciare al meglio le note profumate delle spezie con il sapore intenso del cacao.

Oggi il pampepato ferrarese non è più una delizia da gustare una volta l’anno, in quanto si trova facilmente nei vari ristoranti, locali e negozietti che hanno fatto tesoro della ricca tradizione gastronomica degli Estensi, dalla quale si possono attingere tantissime delizie per il palato.

Pertanto, sia se ti trovi di passaggio, sia se stai trascorrendo una vacanza in città, non perdere l’occasione per gustare un ottimo pampepato ferrarese. Nei mesi invernali, potrai accompagnarlo ad un liquore o ad un vino DOP, mentre d’estate è perfetto per concludere una cena all’aperto.

A chi rivolgersi per assaggiare il celebre pampepato ed altre specialità locali, sia dolci che salate? Visita Il Panettiere di Ferrara, dove potrai scegliere tra ricette tipiche e bontà artigianali che, oggi come un tempo, sono lavorate a mano e preparate con i migliori ingredienti, tra cui la passione!


Contattaci per informazioni

Per informazioni e disponibilità sui nostri prodotti. Ti risponderemo in breve tempo.

Concedo il consenso *
Newsletter

Chi Siamo

Il panificio "Il Panetterie" di Ferrara, lavorando in modo artigianale, produce un buon pane fragrante e profumato come la "Coppia Ferrarese", specialità di Ferrara; e ampliando la scelta dei prodotti sia di pane che di dolci.

Cashback World

Punto Vendita