• Lunedì-Venerdì 07-14 - 16:30-19 / Sabato 07-13:30

Pane biscottato, la storia dietro la nascita di questo prodotto

Origini del pane biscottato

Croccante, friabile, delicato nel gusto ma con sfumature inconfondibili, come inconfondibile è la sua consistenza, molto simile a quella di un biscotto: ecco il pane biscottato, un’altra ricetta appartenente alla tradizione gastronomica ferrarese, che nasce sulla scia della celebre “coppia”.

Proprio come la tipica coppia ferrarese, infatti, anche il pane biscottato ha una forma che ricorda un paio di corna. Tuttavia, mentre la prima tipologia prevede l’unione – da cui deriva, appunto, il nome “coppia”, o ciupeta nel dialetto ferrarese – tra due pezzi di impasto, lavorati fino al raggiungimento di un profilo allungato, quasi affusolato, il pane biscottato o pan biscotto sembra più un cornetto salato, tanto da essere utilizzato, anche da solo, come antipasto light.

Il pane biscottato conquista per la sua consistenza unica: leggera, croccante e friabile all’esterno e, dentro, morbida al punto giusto. Ed è proprio per questo motivo che i ferraresi – e non solo loro – apprezzano questa tipologia di pane sia come accompagnamento per salumi, formaggi e conserve di vario genere, sia come spuntino semplice e nutriente, perfetto per una pausa a metà giornata o per un rapido break pomeridiano, magari insieme a della frutta di stagione.

Uno dei modi più classici per consumare il pane biscottato, comunque, rimane la preparazione di crostini, operazione molto facile per via della forma e della sua consistenza. Una volta tagliati, i piccoli pezzi vanno leggermente dorati ed aggiunti a zuppe, minestre, vellutate, ecc.. Basta una semplice ricerca su Internet per trovare decine e decine di ricette da cui prendere ispirazione.

Ma qual è la storia del pan biscotto? Si tratta indubbiamente di un prodotto di origine contadina (ma dalla datazione incerta), che veniva preparato in poche occasioni, due o tre volte all’anno, per via della lunga lavorazione necessaria per ottenere il gusto e la croccantezza desiderati.

Difatti, la ricetta prevede che l’impasto venga dapprima cotto al forno (alla temperatura di 200 gradi) ed estratto a circa tre quarti del tempo di cottura. Occorre, poi, abbassare la temperatura a 120 gradi e proseguire fino a che il pan biscotto non sia perfettamente cotto. Infine, bisogna lasciare il pane all’interno del vano ancora caldo finché, con il lento raffreddamento del forno, l’impasto non presenterà quella sottile superficie biscottata tanto amata dai ferraresi.

Chi non ha il tempo o gli strumenti adatti per cimentarsi nella preparazione del pane biscottato può, comunque, immergersi nella tradizione gastronomica locale ed assaggiare questa deliziosa specialità presso Il Panettiere di Ferrara. Qui troverai anche altre tipologie di pane ferrarese, come la tipica coppia o ciupeta, e un ampio assortimento di prodotti da forno artigianali!


Contattaci per informazioni

Per informazioni e disponibilità sui nostri prodotti. Ti risponderemo in breve tempo.

Concedo il consenso *
Newsletter

Chi Siamo

Il panificio "Il Panetterie" di Ferrara, lavorando in modo artigianale, produce un buon pane fragrante e profumato come la "Coppia Ferrarese", specialità di Ferrara; e ampliando la scelta dei prodotti sia di pane che di dolci.

Cashback World

Punto Vendita